SGMNS | PIATTAFORMA MODULARE CARRO A 4 ASSI

Molteplici potenzialità racchiuse in un unico carro

SGMNS – CARRO A 4 ASSI2019-03-15T23:01:07+00:00

LA SERIE SGMNS SI BASA SU UNA PIATTAFORMA MODULARE STANDARDIZZATA COMPOSTA DA UN CARRO BASE A 4 ASSI E DA UNA SERIE DI ALLESTIMENTI CHE PERMETTONO DI ADATTARE RAPIDAMENTE IL VEICOLO A DIVERSE E SPECIFICHE ESIGENZE OPERATIVE: UNA SOLUZIONE POLIFUNZIONALE CON MOLTEPLICI POSSIBILITÀ DI IMPIEGO.

Il carro Sgmns è un veicolo ferroviario che può essere utilizzato sia per il traffico commerciale che come mezzo d’opera.
Nell’ambito del trasporto intermodale può mobilitare container merci da 20 e 40 piedi, mentre all’interno di un cantiere rende possibile l’impiego di attrezzature per la costruzione e la manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria.

Principali componenti

Costituito da due longheroni “a cassone”, composti da una trave IPE 600 e da una lamiera di rinforzo posizionata all’estremità interna dell’ala, e collegati mediante una struttura in lamiera saldata. La parte superiore del telaio è corredata da ganci per il fissaggio di container. I ganci centrali sono saldati su una cerniera mobile che consente l’installazione di container e attrezzature di diverso tipo e con misure variabili.
Composto da: 2 carrelli Y25 Lssi(f) – K, dotati di certificato TSI e riconosciuti a tutti gli effetti come componenti interoperabili; cilindri freno, regolatore della timoneria del freno e valvole di pesatura, integrati direttamente all’interno di ogni singolo carrello; freno a mano, posizionato su uno dei due carrelli e azionabile da terra tramite volantino; sale di tipo BA004, con una portata di 22,5 t che consentono al carro di supportare 70 t; ruote monoblocco di tipo Vollrad, con un diametro a nuovo pari a 920 mm.
Realizzata con molle a elica doppia, con dispositivo di smorzamento di tipo LENOIR. Tra il telaio del carro e i carrelli sono interposti dei pattini elastici.
Conformi allo standard UIC.
Costituito da freno pneumatico automatico di tipo autocontinuo a ceppi, è conforme alla TSI Wagon. A differenza dei dispositivi tradizionali che funzionano soltanto in base alla regolazione vuoto/carico, i dispositivi di pesatura consentono di ottenere la miglior frenatura per ogni livello di carico.

Versatilità senza limiti

Disponibilità di una vasta gamma di allestimenti per l’impiego del carro in diversi ambiti e in molteplici attività: sia come mezzo d’opera nei cantieri che per il trasporto merci.

Logistica più efficiente

Possibilità di trasferire via gomma da un cantiere all’altro soltanto l’allestimento necessario, senza dover mobilitare l’intero carro.

Ottimizzazione dei costi

Un solo carro svolge le funzioni di diverse tipologie di carri.

Sistema frenante all’avanguardia

Cilindri freno integrati direttamente sui carrelli e presenza di valvole pesatrici automatiche per garantire la miglior frenatura in ogni condizione di carico.

Componentistica standardizzata

Dotandosi di una flotta di Sgmns, non è più necessario procurarsi pezzi di ricambio differenti per ogni singola tipologia di carro: i componenti standard soddisfano le necessità di tutti i mezzi.

Manutenzione in continuità operativa

Durante la revisione del carro è possibile continuare a sfruttare l’allestimento installandolo su un’altra piattaforma. Allo stesso modo, il riattrezzaggio di un allestimento può essere eseguito off-line senza impedire l’uso del carro.

Lunghezza massima (compresi i respingenti) 15.240 mm
Lunghezza massima 2.950 mm
Passo 10.200 mm
Passo carrello 1.800 mm
Numero di assi 4
Tipo di ruote monoblocco
Diametro ruote a nuovo 920 mm
Tipologia sospensioni molle ad elica
Velocità massima a pieno carico 100 km/h
Velocità massima a tara 120 km/h
Raggio minimo d’inscrizione in curva 100 m
Massa complessiva a vuoto 20 t
Portata massima 70 t
Massa massima a pieno carico 90 t
Massa frenata (a carico) 74 t
Percentuale di massa frenata (a carico) 80%
Freno continuo automatico a ceppi
Freno di stazionamento
Massa frenata freno a mano 25 t
SGMNS

Il carro Sgmns è dotato di Autorizzazione di messa in servizio sulla Infrastruttura Ferroviaria Nazionale rilasciata da ANSF (Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria). Il mezzo è inoltre iscritto al RIN (Registro di Immatricolazione Nazionale), e può circolare senza limitazioni in composizione a treno su tutta la rete ferroviaria italiana, a una velocità di 100 km/h a pieno carico e a una velocità di 120 km/h a tara.

Il carro Sgmns è inoltre dotato di Autorizzazione alla circolazione in regime di interruzione sulla rete RFI ed è iscritto al RUMO (Registro Unico Mezzi d’Opera), può quindi essere impiegato per la costruzione e la manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria.

SRT effettua su specifica richiesta del cliente la messa in servizio dei mezzi rotabili di nuova produzione.

Alla consegna del mezzo, un team di tecnici specializzati eseguirà una serie di test in cantiere per garantire la perfetta funzionalità della macchina, sia dal punto di vista della circolazione che degli organi di lavoro.

Contestualmente è possibile richiedere un intervento di formazione riservato al personale addetto all’utilizzo del mezzo, riguardante il suo corretto funzionamento e le operazioni di manutenzione di 1° livello.

SRT offre un servizio di assistenza postvendita su tutti i mezzi prodotti, fornendo ricambi originali e prestazioni di manodopera specializzata.

Un team di tecnici competenti, dotati di officina mobile adeguatamente attrezzata, garantisce interventi rapidi ed efficaci, in grado di risolvere qualsiasi anomalia o guasto.

Su richiesta del cliente, i mezzi realizzati da SRT possono essere dotati di un sistema di monitoraggio da remoto. Un sistema di trasmissione dati autoalimentato, che viene collegato tramite sensori alle parti sensibili del rotabile, e permette di tenere sotto controllo i principali parametri di funzionamento del mezzo:

  • posizione e velocità
  • efficienza (di massima) del freno
  • posizione e numero di movimenti degli organi di lavoro
  • stato del motore
  • identificazione dell’operatore alla guida

Vantaggi e benefici del sistema di monitoraggio da remoto

  • Rilevare rapidamente e a un costo contenuto informazioni sulla posizione del rotabile, fondamentali per ridurre oneri e tempi di manutenzione
  • Conoscere la distanza percorsa dal mezzo, tramite la quale è possibile determinare l’usura di diversi organi meccanici
  • Verificare eventuali guasti al freno o al motore
  • Identificare in ogni momento l’operatore alla guida, verificando eventuali correlazioni tra guasti e condotta del personale
  • Registrare i parametri legati al funzionamento del rotabile, operazione utile anche a fini statistici che permette di impostare i futuri piani di manutenzione sulla base di dati concreti

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI PER SGMNS

(*) Campi obbligatori


SgmnsDynamic Hopper SystemSpondeScarico rotaiePorta traverse

Acconsento all'utilizzo dei miei dati per rispondere alle richieste di informazioni, di preventivo, o di qualunque altra natura indicata dall’intestazione del modulo. Privacy & Cookie Policy